Comunicare con Fornitore? Fornitore
Angelina Xu Ms. Angelina Xu
Cosa posso fare per te?
Chatta adesso Contattare il Fornitore
 Numero Di Telefono:0086-755-28019622 E-mail:printingmaker@163.com
Home > Elenco prodotti > Banner personalizzato > Bandiera del vinile
Servizio Online
Angelina Xu

Ms. Angelina Xu

Lasciate un messaggio
contattaci ora

Bandiera del vinile

categoria articolo di Bandiera del vinile, siamo produttori specializzati provenienti dalla Cina, Bandiere in vinile, Flex vinile Banner fornitori / fabbrica, il commercio allingrosso di alta qualità prodotti di Bandiera di sfondo del vinile R & S e produzione, abbiamo il perfetto servizio e supporto tecnico post-vendita. Aspettiamo la vostra collaborazione!

Cina Bandiera del vinile Fornitori

Striscioni in vinile sono utilizzati all'aperto e al coperto, sono stampate con stampanti di grande formato a getto d'inchiostro con 1440 dpi, l'inchiostro è impermeabile e resistente ai raggi UV. Possiamo anche fornire una stampa UV su di loro. La larghezza che possiamo fare è 500 cm (16,4 piedi) senza soluzione di continuità. Per dimensioni molto grandi, utilizzeremo la nostra saldatrice.

welding machine for the banners

large size banners


Per banner vinile, abbiamo frontali e retroilluminati, con finitura lucida o opaca, compatibili per eco - solvente   , Uv e stampa a strati. Ideale per applicazioni brevi o lunghe a interni o esterni (banner, cartelloni pubblicitari).

Caratteristiche dei nostri banner di vinile:

Rivestimento lucido o opaco

Stampa a getto d'inchiostro di grande formato

Opzione opaca o retroilluminata

Forte bordo orlo con occhielli in rame

Stampa 1440 * 1440 dpi

Applicazione: striscioni appesi, bandiere di recinzione, banner di nozze, striscioni stradali, striscioni stradali, cartelloni pubblicitari, scatole grafiche ect.

Diversi materiali di spessore / grammi da scegliere: 280 g (8oz), 300g (9 oz), 340g (10 oz), 380 g (11 oz), 440 g (13 oz) ecc.

Imballaggio: pieghevole o con tubo di carta

Elenco prodotti correlati

Casa

Phone

Skype

inchiesta